Oggi sono stato a Villa Cherubini, a due passi dal centro, dove le suore hanno appena regalato la struttura alla Comunità di Sant’Egidio, che ci farà “una casa per poveri”.

Dobbiamo aspettarci l’ennesimo centro d’accoglienza per migranti al posto di una splendida casa di cura?

C’è fermento nelle file della destra fiorentina. I sondaggi locali e regionali indicano una netta crescita di Fratelli d’Italia, vicina al sorpasso di Forza Italia e prossima a diventare la seconda compagine del centro-destra…

Fratelli d’Italia: tornano Giorgia Meloni e “Destra in Festa” a Firenze. I patrioti puntano al risultato record…

ADHOCNEWS.IT di Giorgio Parodi -17 Maggio 2019

alla Fortezza da Basso

Oggi sono su La Nazione. Giorni fa, infatti, abbiamo effettuato un sopralluogo nel “parco del buco”, alla Fortezza da Basso, dove decine di giovani – in pieno giorno e sui viali di circonvallazione – si fanno in vena di eroina.

Una situazione raccapricciante, che non deve lasciarci indifferenti. Leggete…

LANAZIONE.it Droga nel parco dell’eroina: a tu per tu con i ragazzi perduti della Fortezza. La Nazione.

 

Oggi ho effettuato un sopralluogo alle case popolari delle Piagge assieme a Lucia Spadavecchia e Stella Mercatante

La situazione che ci siamo trovati davanti è doppiamente grave: immobili fatiscenti, appartamenti invasi dalla muffa e case lasciate vuote. Non solo l’incapacità di manutenere gli stabili, dunque, ma anche la volontà di non risolvere il problema dell’emergenza abitativa.

Se sarò eletto in Consiglio Comunale, senza dubbio, mi batterò affinché sia riaffermata una seria giustizia sociale: le case abitate devono essere ristrutturate e quelle vuote devono essere assegnate alle famiglie italiane in graduatoria, con priorità assoluta.

Siamo così abituati ai falsi mimi che abbiamo dimenticato quelli veri: grandi lavoratori, che pagano il suolo pubblico e diffondono l’arte di strada, regalando un sorriso ai passanti. 

Niente a che vedere con i molestatori seriali, che si truccano il volto per sfilare i portafogli e importunare i turisti.

Nell’infinito dibattito sul Fascismo, che la sinistra rispolvera continuamente, nessuno si ricorda di citare una delle più importanti opere sociali realizzate nel Ventennio: le colonie estive.

Questo è ciò che resta di una delle tante strutture che – all’epoca – permettevano a migliaia di bambini fiorentini di trascorrere un’estate al mare: il litorale toscano ne era pieno, garantendo un servizio gratuito alla collettività. 

Forse sarò un illuso, ma credo che un provvedimento simile – a ottant’anni di distanza – sia ancora utile e necessario: garantire le vacanze ai figli delle famiglie italiane in difficoltà. 

Mancano i soldi? Non é vero. Abbiamo speso miliardi di euro per alimentare il business dell’accoglienza, che ha solo arricchito speculatori e trafficanti di uomini. Con le stesse somme, dati alla mano, si ammodernavano quelle strutture e si ospitavano migliaia di bambini. 

Se sarò eletto in Consiglio Comunale, mi batterò affinché Firenze torni a dotarsi di un progetto capace di mandare i nostri ragazzi al mare o in montagna. È una promessa militante.

Domenica 26 maggio
nella scheda azzurra del consiglio comunale 
✏️ barra il simbolo di Fratelli d’Italia 
e scrivi DRAGHI

Non siamo nei sobborghi di qualche metropoli indiana o nella piazza di qualche villaggio africano: è la Firenze di Dario Nardella, nello spiazzo di via Pietri.

Lì, a pochi passi dalla Caritas, è possibile usufruire dei servigi di una “risorsa”, specializzata nella nobile arte dell’acconciatura abusiva: barba e capelli, da oggi, non saranno più un problema.

In piazza Dalmazia

Splendida mattinata con Ubaldo Bocci in piazza Dalmazia, che – con i militanti Fratelli d’Italia e Casaggì – Destra identitaria– ha incontrato centinaia di cittadini e di ambulanti.

L’entusiasmo è alle stelle: questa volta possiamo farcela davvero. Cambiare si deve, cambiare si può!

Alla Nave a Rovezzano

L’ATAF taglia la linea 23 che collegava il quartiere al centro storico

Ieri – con alcuni residenti – ho effettuato un sopralluogo alla Nave a Rovezzano, dove l’Ataf ha tagliato la linea 23, che collegava il quartiere al centro storico.

Ennesima dimostrazione della scarsissima attenzione dedicata da Dario Nardella alle periferie, totalmente abbandonate al loro destino.

Pessima situazione delle tubature


Sabato sera, 23 marzo, ancora una volta, ero a “Striscia la notizia”, assieme ad altri militanti di Casaggì – Destra identitaria.

Abbiamo parlato della pessima situazione delle tubature dell’acqua, che ha portato al disastro di Lungarno Torrigiani e che affligge la nostra città da decenni.

Salvare Firenze è una priorità: io ci sto mettendo cuore e anima.