Questa mattina ho partecipato con piacere alla manifestazione organizzata da Maurizio Martigli e altri cittadini per chiedere una VERA giustizia per Duccio Dini.

Sono le due e mezzo di notte.
La città è fredda e deserta: tutti riposano, nel caldo delle proprie case. Tutti, tranne i lavoratori della notte.

Sono le due e mezzo di notte.
La città è fredda e deserta: tutti riposano, nel caldo delle proprie case. Tutti, tranne i lavoratori della notte.

In questi giorni, abbiamo effettuato un sopralluogo tra Gavinana e Bellariva, dove dovrebbe sorgere il nuovo ponte sull’Arno. Quest’ultimo – assieme alla nuova linea della tramvia, che collegherebbe Firenze Sud e Bagno a Ripoli – andrebbe a sconvolgere completamente due quartieri.

Qualche giorno fa – con Francesca Lorenzi – abbiamo riverniciato le strisce pedonali tra via Faentina e via Salviati.

Quest’oggi, con Francesco Torselli, siamo usciti su La Nazione per denunciare la presenza di una nuova baraccopoli nei pressi del vecchio campo Rom del Poderaccio.

Ieri sera, assieme a tanti amici, mi trovavo alla serata di Assidea, organizzata dagli ambulanti per festeggiare la cancellazione della direttiva Bolkestein.

Ancora una volta si pone il problema del confine con Firenze. Non ho niente contro la realizzazione del nuovo Leroy Merlin, ma reputo che andrebbe valutata l’opportunità di quella posizione.