Oggi sono stato a Villa Cherubini, a due passi dal centro, dove le suore hanno appena regalato la struttura alla Comunità di Sant’Egidio, che ci farà “una casa per poveri”.

Dobbiamo aspettarci l’ennesimo centro d’accoglienza per migranti al posto di una splendida casa di cura?