Questo pomeriggio, nel giorno del quarantesimo anniversario della sua morte, una rappresentanza militante di Casaggì e di Fratelli d’Italia ha simbolicamente intitolato la passerella della stazione di Campo di Marte al martire irlandese Bobby Sands. Già nel lontano 2014, la Commissione toponomastica di Firenze – di cui oggi sono vicepresidente – aveva accettato la richiesta di titolare una via fiorentina a Bobby Sands ma il cui atto è sempre rimasto disatteso. “Tiocfaidh ár lá” (Il nostro giorno verrà), scriveva quel ragazzo di Belfast. Oggi, in ricordo di quel motto, noi auspichiamo che l’amministrazione comunale adempia e concretizzi l‘omaggio ad un grande patriota, che lottò per la libertà, l’unità, la Repubblica l’autodeterminazione irlandesi.

Da quinewsfirenze.it “Sulla passerella spunta la targa a Bobby Sands”